Appalti sotto soglia: Applicazioni giurisprudenziali del Principio di rotazione degli inviti e degli affidamenti

La materia di cui ci occupiamo trova un suo componimento nella condivisibile pronuncia del Consiglio di Stato, sez. V, n. 3831 del 2019. La norma principe è comunque da individuarsi nell’art. 36 del D.Lgs. n. 50 del 2016, secondo il quale “l’affidamento e l’esecuzione di lavori, servizi e forniture di importo inferiore alle soglie di …

Contratti pubblici: rapporti tra criterio del massimo ribasso e quello dell’offerta economica

Recentemente l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato si è preoccupata di dirimere un contrasto fra due disposizioni del codice degli appalti apparentemente antinomiche e ha concluso nel senso che gli appalti di servizi, ove rientrino tanto tra i contratti “ad alta intensità di manodopera” quanto tra quelli il cui oggetto presenta “caratteristiche standardizzate”, sono aggiudicati …

Appalti Pubblici: Alcune precisazioni sui criteri di valutazione dell’offerta

Sottoponiamo all’attenzione dei lettori le ultime prese di posizione della giurisprudenza amministrativa sui criteri di valutazione delle offerte nelle gare pubbliche. Secondo il costante orientamento del Consiglio di Stato  la normativa sui contratti pubblici (art. 95, comma 8, del decreto legislativo n. 50 del 2016) prevede che il bando, per ciascun criterio di valutazione prescelto, …

Nomina della Commissione di gara: quando deve essere impugnata?

Una delle doglianze che più spesso è utilizzata nei ricorsi amministrativi avente ad oggetto i pubblici appalti è quella relativa alla legittimità della nomina della commissione di gara e della sua composizione. Al riguardo occorre innanzi tutto comprendere quando tale atto debba essere impugnato: se immediatamente o in seguito, insieme ad altri atti come ad …

SCOSTAMENTO DALLE TABELLE SUL COSTO DEL LAVORO E SINDACATO SULL’ANOMALIA DELL’OFFERTA. COSA DICE LA GIURISAPRUDENZA

Riportiamo, senza pretese di esaustività, una breve rassegna delle principali posizioni giurisprudenziali sulla relazione fra tabelle ministeriali sul costo del lavoro e offerte anomale: “il sindacato del giudice sulla discrezionalità tecnica, tipico della valutazione dell’anomalia dell’offerta, non può sfociare nella sostituzione dell’opinione del giudice a quella espressa dall’organo dell’amministrazione, ma è finalizzato a verificare se …

Principio di Rotazione degli affidamenti: applicazioni giurisprudenziali nei contratti “sotto soglia”

L’art. 36 del d.lgs. 18 aprile 2018 n. 50, “Contratti sotto soglia”, stabilisce al comma 1 che “L’affidamento e l’esecuzione di lavori, servizi e forniture di importo inferiore alle soglie di cui all’articolo 35 avvengono nel rispetto dei principi di cui agli articoli 30, comma 1, 34 e 42, nonché del rispetto del principio di …

Appalti Pubblici: dichiarazione mendace e omessa dichiarazione, differenze ai fini dell’esclusione dalla gara

Una recente sentenza del Consiglio di Stato fa il punto sulla differenza, ai fini della esclusione dalla gare, fra la dichiarazione mendace e la omessa dichiarazione da parte dell’impresa concorrente. Come è noto la causa di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. c) del d.lgs. n. 50 del 2016 trova applicazione nel caso …

Mancata apertura delle buste in seduta pubblica: conseguenze

Una recente sentenza del Consiglio di Stato è tornata a regolare la circostanza della mancanza di pubblicità delle operazione di apertura delle buste contenenti le offerte dei concorrenti alle gare pubbliche. La peculiarità del caso analizzato va ricercata nel fatto che il Presidente della Commissione avesse effettuato una dichiarazione integrativa, successiva alla verbalizzazione della Commissione, …