Legittimo affidamento del privato: la pronuncia delle Sezioni Unite

Con l’importante sentenza 11 maggio 2021, n. 12428, le Sezioni Unite si sono pronunciate in ordine alla valenza della convenzione urbanistica ed alla possibilità che dalla sua mancata stipula derivi, in capo al privato, un affidamento legittimo suscettibile di risarcimento. Più in generale, la Cassazione ha analizzato il problema dell’incolpevole affidamento del privato, derivante dal comportamento …

Atto d’obbligo e direttiva Bolkestein: un’occasione mancata

L’effetto Lazzaro è quel fenomeno della scienza etologica in base al quale una specie animale, ritenuta estinta, si scopre non essere tale. Qualcosa di simile accade nelle aule giudiziarie di Via Flaminia, dove “l’atto d’obbligo” nel Comune di Roma, a quanto pare non è mai morto. Nella sentenza n. 4525 del 16 aprile 2021, la sezione …

Rapporto fra condono e ordinanza di demolizione

In una recente sentenza (n.2111/2021) del TAR Campania  i giudici amministrativi si sono soffermati su rapporto fra condono edilizio e ordinanza di demolizione. Ebbene si è osservato che  “per effetto degli artt. 38, 43 e 44 della legge n. 47/1985, la presentazione dell’istanza di condono edilizio determina l’obbligo dell’amministrazione comunale di procedere prioritariamente all’esame della …

Abusi edilizi e concessioni demaniali

Con la recente sentenza 8 marzo 2021, n. 2813 , la II sezione del TAR Lazio (https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/dcsnprr ) si è pronunciata quanto alla fattispecie dell’abuso edilizio insistente su aree oggetto di concessione demaniale marittima (CDM) e subingresso nella CDM. Secondo il TAR capitolino, “non vi è ragione per cui il concessionario subentrante non debba rispondere …

Abusi Edilizi: per la Corte Costituzionale non possono mai essere completati

La Corte Costituzionale si è recentemente pronunciata in ordine alla legittimità dell’art. 47 della legge reg. Basilicata n. 11 del 2018, il quale ha sostituito l’art. 5 della legge regionale 24 luglio 2017, n. 19 (Collegato alla legge di Stabilità regionale 2017). La nuova disposizione consente «il completamento delle opere edilizie per le quali il …

Rapporti di vicinato: su luci e vedute interviene la Cassazione

La Corte Suprema di Cassazione è recentemente intervenuta in tema di rapporti di vicinato sulla distinzione fra luci e vedute. Riportiamo uno stralcio della sentenza di sicura utilità per gli operatori del settore: “Questa Corte, invero, ha ripetutamente affermato il principio per cui, affinche’ sussista una veduta, a norma dell’art. 900 cod. civ., e’ necessario, …

Diritti edificatori: le definizioni della Cassazione

Le Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione sono recentemente intervenute in tema di diritti edificatori  per chiarire che “Non è da considerare edificabile ai fini ICI un’area, prima edificabile e poi assoggettata ad un vincolo di inedificabilità assoluta se inserita in un programma che attribuisce un diritto edificatorio compensativo dal momento che quest’ultimo non …

Il Vincolo Paeseggistico Indiretto: cosa dice la giurispudenza

 Come è l’art. 45 dal c.d. Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio prescrive che “Il Ministero ha facoltà di prescrivere le distanze, le misure e le altre  norme dirette ad evitare che sia messa in pericolo l’integrità  dei beni culturali immobili, ne sia danneggiata la prospettiva o la luce o ne siano alterate le …

La fiscalizzazione dell’abuso edilizio secondo il Consiglio di Stato

Una recente pronuncia dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato fornisce interessanti spunti di riflessione in ordine all’istituto previsto dall’art. 38 TU edilizia (d.lgs. 380/2001) “la cd fiscalizzazione dell’abuso edilizio”. Ai sensi della norma citata “in caso di annullamento del permesso, qualora non sia possibile, in base a motivata valutazione, la rimozione dei vizi delle procedure …

SCOMPUTO DEL COSTO DI COSTRUZIONE: IL PARERE DELLA CORTE DEI CONTI

LA SEZIONE ABRUZZO, CON PARERE 130/2020/PAR DEL 12 GIUGNO 2020, IN RISPOSTA AL QUESITO DEL COMUNE DI LANCIANO, SI È PRONUNCIATA NEGATIVAMENTE SULLA POSSIBILITÀ DI SCOMPUTARE IL COSTO DI COSTRUZIONE. Come è noto, in base all’art. 16 del Testo unico dell’edilizia (d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380), la realizzazione di determinati interventi urbanisticamente rilevanti è …