La natura giuridica dell’ANCI ed il concetto di “pubblica amministrazione”.

Con la sentenza 19 aprile 2021, n. 10244, le Sezioni Unite chiariscono la natura dell’ANCI e, ripercorrendo gli ultimi trent’anni di giurisprudenza, ritornano sul concetto di “pubblica amministrazione”. Secondo le Sezioni Unite, “perché un soggetto possa essere qualificato come pubblico, non si può prescindere da una base legislativa che sottoponga quel soggetto ad un regime pubblicistico”. …

Danno da provvedimento illegittimo secondo il Consiglio di Stato

Sia che si tratti di un danno da ritardo, sia che si tratti di un danno da illegittimo provvedimento, il danno cagionato dall’inazione o dall’azione della p.a. è un danno extracontrattuale. Questo l’approdo cui giunge la Plenaria del Consiglio di Stato, con la sentenza 23 aprile 2021, n. 7. La sentenza prende le mosse dalla considerazione per …

Atto d’obbligo e direttiva Bolkestein: un’occasione mancata

L’effetto Lazzaro è quel fenomeno della scienza etologica in base al quale una specie animale, ritenuta estinta, si scopre non essere tale. Qualcosa di simile accade nelle aule giudiziarie di Via Flaminia, dove “l’atto d’obbligo” nel Comune di Roma, a quanto pare non è mai morto. Nella sentenza n. 4525 del 16 aprile 2021, la sezione …

Rapporto fra condono e ordinanza di demolizione

In una recente sentenza (n.2111/2021) del TAR Campania  i giudici amministrativi si sono soffermati su rapporto fra condono edilizio e ordinanza di demolizione. Ebbene si è osservato che  “per effetto degli artt. 38, 43 e 44 della legge n. 47/1985, la presentazione dell’istanza di condono edilizio determina l’obbligo dell’amministrazione comunale di procedere prioritariamente all’esame della …

Abusi edilizi e concessioni demaniali

Con la recente sentenza 8 marzo 2021, n. 2813 , la II sezione del TAR Lazio (https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/dcsnprr ) si è pronunciata quanto alla fattispecie dell’abuso edilizio insistente su aree oggetto di concessione demaniale marittima (CDM) e subingresso nella CDM. Secondo il TAR capitolino, “non vi è ragione per cui il concessionario subentrante non debba rispondere …

Il Consiglio di Stato fa il punto sull’accesso difensivo

L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato n. 4/2021 ( https://www.giustizia-amministrativa.it/web/guest/provvedimentiadunanzaplenariacds ) ha chiarito i confini dell’accesso difensivo. Proviamo a  capire in che termini. Innanzitutto è bene sottolineare come per accesso difensivo debba intendersi quella richiesta ostensiva giustificata dalla necessità di curare o difendere i propri interessi giuridici: l’esempio classico è quello di un privato che richiede …

Porto d’armi: rassegna di giurisprudenza

L’elevato contenzioso che si registra in materia ha prodotto un serie di assestamenti nella giurisprudenza che questo stralcio della recentissima sentenza Tar Lazio Roma n.2330/2021 https://www.giustizia-amministrativa.it/ricorsi-tar-roma  riesce a sintetizzare egregiamente. “Con riferimento alla revoca dei titoli e delle autorizzazioni di polizia, la giurisprudenza amministrativa è costante nell’affermare che, ferma restando l’ampia discrezionalità che connota il …

Le (diverse) posizioni dei Tar sulle proroghe delle concessioni demaniali marittime

Come è noto con l’art. 1, commi 682 e 683, L. n. 145/2018 è stata disposta l’ulteriore proroga delle concessioni demaniali in vigore fino al 31 dicembre 2033. Tale disposizione, in assenza del più volte auspicato riordino della materia, ha suscitato non poche perplessità fra gli addetti ai lavori in particolare fra le amministrazioni che …

LE MODIFICHE SOGGETTIVE DELLE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME

Continua la pubblicazione degli estratti di alcuni paragrafi del volume “Il Codice delle Concessioni Demaniali Marittime” di prossima pubblicazione Nel corso del rapporto concessorio possono verificarsi casi di sostituzione del concessionario nel godimento delle utilità che si ritraggono dall’area demaniale. L’istituto del subingresso, disciplinato dall’art. 46 cod. nav. e dall’art. 30 reg. cod. nav., regolamenta …

Abusi Edilizi: per la Corte Costituzionale non possono mai essere completati

La Corte Costituzionale si è recentemente pronunciata in ordine alla legittimità dell’art. 47 della legge reg. Basilicata n. 11 del 2018, il quale ha sostituito l’art. 5 della legge regionale 24 luglio 2017, n. 19 (Collegato alla legge di Stabilità regionale 2017). La nuova disposizione consente «il completamento delle opere edilizie per le quali il …